Mimmo Franzinelli
Copertina de ’Il riarmo dello spirito’
Il riarmo dello spirito

Edito da: Pagus [esaurito]

2° Premio Acqui Storia 1992

Recensioni >>

Che cosa muove l'interesse di un ricercatore? Curiosità. Impegno civile, voglia di temi originali, di piste non battute da altri. Nel Riarmo dello spirito queste condizioni ci sono tutte. Sono ormai anni che Franzinelli vive criticamente in simbiosi con i cappellani militari di tutta la storia d'Italia. Ha letto i documenti ufficiali – comprese carte d'archivio fin qui inaccessibili – le lettere e le memorie; ha pazientemente raccolto la meticolosa e mutevole normativa che doppiamente li inquadra, nella Chiesa e nell'Esercito; ha voluto capire quel che hanno fatto e quello che avrebbero voluto fare, l'essere e il dover essere di quel loro sacerdozio di frontiera che li rende tanto esposti a significati ed usi extra-religiosi. E – da laico – si è posto tante domande, qualche volta anche “cattive”: che ci fa un prete alla guerra? E se la guerra non è “giusta”? E può una guerra essere “giusta”? Si leggono in sottofondo perché l'opera vuol essere ed è soprattutto un poderoso e originale scavo informativo.

Poiché tutta la storia non la si poteva raccontare in una volta sola, questo volume ha scelto di affrontare la prova più ardua: la seconda guerra mondiale.
(Mario Isnenghi)
Copyright © 2020 Mimmo Franzinelli
FanPage
Sito creato da Gruppo 36
Sito creato da: